Pasqua: tempo di “Torta Pasqualina”

Non puo’ arrivare Pasqua senza fare la “Torta Pasqualina” . Visto che a Pasqua non ho intenzione di cucinare, ho pensato di anticipare di una settimana, perchè non puo’ mancare sulla nostra tavola. Ho un marito ligure che non ama le verdure, ma questa è una torta della sua terra che ama particolarmente e questa volta ho avuto anche i sui complimenti e quelli di mia suocera. Dopo un anno mi è venuta particolarmente bene.

Vi riporto subito la ricetta. Di questa ne troverete tantissime versioni, come tutte le ricette regionali, ogni paesino ed ogni famiglia ha la sua. Questa è la mia tramandata dalla famiglia di mio marito.

INGREDIENTI:
– 2 rotoli di pasta sfoglia
– 1,3 kg. fra spinaci ed erbette già puliti
– 3 uova
– 500 gr. di ricotta
– 100 gr. di parmigiano grattuggiato
– sale, pepe, olio q.b.

PREPARAZIONE: Pulire e lessare in poca acqua salata le verdure per circa 5 minuti, scolarle e lasciarle raffreddare (volendo ottimizzare il tempo si possono preparare anche il giorno prima oppure usare quelle surgelate) poi strizzarle molto bene in modo da togliere il piu’ possibile l’acqua. Fatto questo, tritarle grossolanamente sul tagliere, riunire poi in una ciotola le verdure, le uova, il parmigiano, sale, pepe, ricotta e mescolare molto bene in modo che il composto sia molto omogeneo e liscio. Prendere una sfoglia e con il mattarello allargarla un po’ e con la sua carta forno adagiarla nella teglia, punzecchiare il fondo con una forchetta ed ungerlo leggermente d’olio con un pennello da cucina. Mettere il composto e livellarlo, ricoprire con l’altra sfoglia e unire i bordi, bucherellare anche questa ed oliare. Inserire in forno preriscaldato a 180° per 1 ora. Se vi sembra che la superficie tenda a bruciacchiarsi, coprire con un foglio di carta stagnola fino al termine della cottura. Lsciare intiepidire prima di servirla, è buona anche fredda.

N.B. La versione originale prevede che, dopo aver messo il composto, si facciano delle fossette (in genere 4 o 5) e vi si metta in ogni fossetta un ricciolo di burro ed un uovo, quando si taglierà la torta sono belli da vedere. Io non li metto perchè nella mia famiglia nessuno vuole la fetta con l’uovo!! Una cosa che va aggiunta al composto, che io non ho trovato fresca, naturalmente è un po’ di maggiorana, tipica della liguria. Cercate, nella grande quantità di paste sfoglia che ci sono in commercio oggi, quella piu’ leggera e soffice perchè, se avete voglia di farla a mano, dovreste fare tantissimi strati, un po’ come la Torta Millefoglie. Forse oggi è piu’ comodo trovare la pasta già pronta, non abbiamo piu’ il tempo delle nostre nonne che facevano tutto a mano purtroppo, senz’altro ci guadagnava il gusto. A me piacerebbe avere piu’ tempo da dedicare alla cucina, ma non lamentiamoci.

Cliccate qui per vedere altre foto di questa torta.

Mamma G.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...