Archivio | giugno 2012

La pizza della mia infanzia

Ho chiamato questa ricetta “Pizza della mia infanzia” perchè è un ricordo di profumi, d’amore e di famiglia che mi riporta a quando avevo circa 8-10 anni, tempi lontani, ma bei ricordi. D’inverno, la domenica sera, era quasi un rito, dopo aver fatto una passeggiata o essere andati a trovare dei parenti. Si ritornava a casa al calduccio e, senza dire niente, mio papà s’infilava il suo grembiulone bianco da cucina e si metteva sul tavolo di marmo (allora erano quasi tutti così) e preparava la pasta per la pizza, la copriva e la lasciava lievitare. Nel frattempo mia mamma passava i pomodori pelati col passaverdure (allora non c’era la passata) e tritava la mozzarella ed il prosciutto cotto finemente.

Io ero nella mia stanza a giocare, ma ad un certo punto sentivo che veniva acceso il forno e cominciava ad arrivare il momento di avvicinarmi alla cucina. Mi piaceva assistere alla preparazione. Insieme mamma e papà si occupavano della farcitura della pizza. Papà stendeva la pasta e la metteva nelle teglie oliate e rigorosamente di alluminio, poi avveniva la farcitura, il pomodoro, la mozzarella, il prosciutto, abbondante origano ed un filo d’olio e via nel forno.
Io mi mettevo davanti al forno, quasi fosse una telavisione, per controllare la cottura e dare lo stop per poterci gustare tutti insieme quella squisitezza.

Era il sapore della famiglia, del vero focolare. Sembra una semplice pizza, ma vi assicuro che il sapore, non vi so spiegare il perchè, è diverso rispetto a quando si mettono semplicemente delle fette di mozzarella e prosciutto. Scusate se mi sono dilungata un po’, ma questo ricordo mi ha fatto venire un po’ di nostalgia.

Ma ora basta, bando ai ricordi, che ho condiviso volentieri con voi, ed ecco la ricetta. Continua a leggere

Risotto al taleggio con crema allo zafferano e tartufo

Questo è il secondo dei primi che ci hanno presentato sempre al matrimonio di Francesca e Mirko presso il ristorante Pi Castel di Brescia, eccezzionale, quasi tutti abbiamo fatto il bis. La mia interpretazione si avvicina molto all’originale, o almeno così hanno detto i testimoni dello sposo che hanno potuto assaggiarlo.

INGREDIENTI:

– 500 gr. di riso carnaroli
– 300 gr. di taleggio
– brodo vegetale
– 1 bustina di zafferano
– 1/2 confezion di salsa al tartufo per condire la pasta
– vino bianco q.b.
– cipollotti
– sale q.b.

PREPARAZIONE: Preparare un risotto bianco normale facendo rosolare i cipollotti e il riso, sfumare con il vino e proseguire con il brodo come un normale risotto. Quando è pronto, mantecare con il taleggio mescolando fino a quando non sarà sciolto e tenerlo bello morbido (all’onda). Nel frattempo preparare in una ciotolina lo zafferano sciolto con un cucchiaio di brodo ed aggiungere la salsa al tartufo. Impiattare mettendo prima il risotto e formando una fossetta nel mezzo dove si metterà la salsina.

Continua a leggere

Gnocchetti degli sposi

Recentemente sono andata al matrimonio di Francesca e Mirko. Molto bello e suggestivo, dal rito religioso al pranzo.
A proposito di pranzo, questo è stato veramente eccezionale, servito in una splendida cornice sulle colline bresciane presso il ristorante Pi Castel. Alcuni piatti hanno stuzzicato la curiosità di noi invitati, tra cui c’erano anche alcune persone che mi seguono su  Facebook, le quali mi hanno subito stimolato a cercare di rifare le squisitezze che abbiamo degustato. La prima che vi presento è “Gnocchetti rosa con crema bianca“. Io li ho interpretati così:

INGREDIENTI:

– 600 gr. di barbabietola al forno
– 500 gr. di ricotta vaccina
– 100 gr. di parmigiano grattuggiato
– 50 gr. di pangrattato
– 2 uova
– sale e pepe q.b.
– 2 philadelphia da 62,5 gr
– latte q.b.

PREPARAZIONE: Pelare e frullare la berbabietola insieme allla ricotta. Versare il composto in una padella a fuoco basso per asciugarlo un po’, quando ha perso l’acqua in eccesso, metterlo in una ciotola ed unire gli altri ingredienti, se vi sembra ancora morbido potrete aggiungere ancora un po’ di parmigiano o di pangrattato. Io li ho tenuti abbastanza morbidi, li ho messi in un sac a poche a cui ho tagliato l’estremità di circa un centimetro, e poi con un coltello, sopra la pentola con l’acqua che bolle, ho tagliato i miei gnocchetti di circa due centimetri. Nel frattempo ho sciolto in un’altra padella due philadelphia con un po’ dell’acqua di cottura ed una spruzzatina di pepe.

Continua a leggere

Millefoglie di salmone (da L’Ennesimo Blog di Cucina)

Seguendo il blog “L’ennesimo blog di cucina ho letto questa ricetta che rientrava nei miei gusti, così ho provato a rifarla e devo dire che è proprio buona. Perciò ringrazio chi l’ha ideata e vi propongo la ricetta originale, così come la si trova sul blog.

INGREDIENTI:

– 4/5 patate medie
– 100 gr. di salmone affumicato a fettine sottili
– Olio, pepe e sale q.b.
– erba cipollina

PREPARAZIONE: Lavate e spazzolate le patate lasciandoci la buccia, tagliatele nel verso lungo a fette abbastanza sottili, eliminando la prima e l’ultima, poi disponetele in una teglia, ricoperta di carta forno, una accanto all’altra. Fate un giro d’olio e aggiungete un pizzico di sale. Mettete in forno 180° per 20 minuti e intanto tagliate il salmone nella dimensione delle fette di patate. Componete la millefoglie alternando le fette di patate con le fette di salmone, poi date una spolverizzata di pepe e di erba cipollina tritata, aggiungete ancora un filo d’olio e rimettete in forno per 3 minuti.

Continua a leggere

Asparagi come li fa Benedetta

Benedetta Parodi, che io seguo molto in tv, mi ha incuriosito con questa ricetta che ho rifatto apportando piccole modifiche, almeno non sono i soliti asparagi e uova. Mi sono piaciuti molto, quindi vi consiglio di farli. Di seguito vi riporto la ricetta originale, poi vi dirò quali modifiche ho fatto. (puntata del 12 aprile 2012 di Benedetta).

INGREDIENTI:
– 700 gr. di asparagi
– 3 cipollotti
– 1 cespo di lattuga
– 3 uova
– pecorino a piacere
– olio
– sale
– pepe

PREPARAZIONE: Sbollentare gli asparagi in una pentola con acqua salata. Affettare i cipollotti e rosolarli in una padella con l’olio, aggiungere la lattuga tagliata a astriscioline, salare e ripassare velocemente. Scolare gli asparagi, tagliarli a pezzetti e aggiungerli in padella. Rompere le uova in padella, spolverizzare di pecorino e cuocere coperto per un paio di minuti. A piacere completare con il pepe.

Continua a leggere

Scaloppine al limone con patate e fagiolini

Oggi vi propongo una ricetta di tutti i giorni. Tutti sanno fare le scaloppine, ma certe volte ci vengono dei dubbi e quindi anche una semplice ricetta merita di essere ricordata. Io le servo con i fagiolini e patate ripassati, così piacciono alla mia famiglia, però si possono anche mangiare semplicemente in insalata se si vuole stare un po’ piu’ leggeri.

INGREDIENTI:
– fettine di fesa di vitello
– farina
– olio
– burro
– vino bianco
– limone
– fagiolini
– patate
– sale

PREPARAZIONE: Battete bene le fettine di fesa in modo che rimangano belle sottili, saranno piu’ morbide e cuoceranno piu’ in fretta, dato che le scaloppine sono un piatto veloce da poter fare anche quando non c’è troppo tempo. Intanto in una padella larga, dove ci possano stare bene le fette di carne senza sovrapporsi, mettete un po’ d’olio e una noce di burro. Infarinate la carne e, quando il condimento è pronto, mettetele in padella. Appena si sono dorate rigiratele e irroratele con un po’ di vino, fate evaporare e rigiratele. A questo punto, se vi piace un po’ di sughino cremoso, potete aggiungere nella padella un po’ di farina e mescolare con il resto. Per ultimo date una spruzzata di succo di limone, la quantità è a piacere, tenete comunque presente che anche il limone evapora un po’. Spegnete il fuoco e le scaloppine saranno pronte da servire subito belle calde.

Continua a leggere

Torta salata con gli asparagi

Apro il frigorifero e mi fanno capolino degli asparagi che avevo gia’ lessato ieri e mangiati in maniera tradizionale con l’uovo in tegamino. Domanda: “che faccio con questo avanzo?” Risposta: frugando nel frigorifero mi è venuta spontanea: “una bella torta salata”. Ho trovato un rotolo di pasta sfoglia, degli avanzi di fontina, delle uova, del parmigiano e del latte che non mancano mai. In dispensa una scatoletta di panna da cucina e………vai con la torta.

INGREDIENTI:
– 1 rotolo di pasta sfoglia
– asparagi gia’ lessati
– 1 uovo
– 1 confezione di panna da cucina
– 100 gr. di fontina
– 5o gr. di parmigiano
– 1 cipolla piccola
– latte q.b.
– olio q.b.
– sale q.b.

PREPARAZIONE: Mettete in una padella un goccio d’olio con la cipolla tagliata sottile, tagliate le punte degli asparagi e mettetele da parte per la decorazione. Il resto degli asparagi tagliateli a pezzetti ed aggiungeteli alla cipolla e fate rosolare ed insaporire per qualche minuto. Sbattete l’uovo con il parmigiano, un pizzico di sale, un po’ di latte e la panna in modo che sia abbastanza liquido. Salate anche gli asparagi e spegnete. Fateli intiepidire mentre tagliate a pezzettini il formaggio o lo passate nel robot. Stendete la sfoglia in una teglia con la sua carta forno, bucherellate il fondo con una forchetta, disteribuite il formaggio, poi gli asparagi ed infine il composto con l’uovo. Ripiegate i bordi della pasta e passateli con un po’ d’olio. Decorate a piacere con le punte degli asparagi che avevate messo da parte. Forno 180° per circa 20 minuti.

Continua a leggere