“Anche l’occhio vuole la sua parte”: Bruschette e Caprese Scomposte

Ed eccomi tornata con la rubrica “Anche l’occhio vuole la sua parte” per continuare  con  le ricettine semplici che possono essere presentate in modo diverso. Questa volta prendiamo delle BRUSCHETTE AL POMODORO, possono essere servite come antipasto, in una cena in piedi o come finger food. Di solito prepariamo il nostro pane facendolo tostare o grigliare, chi vuole, lo strofina con l’aglio, poi il sale e dei pomodorini tagliati a pezzettini e conditi con olio e basilico.

Tante volte, per esempio nelle cene in piedi, diventa un po’ complicato mangiarle, si rischia di sbrodolarsi o di aver difficoltà ad addentarle rischiando di fare “brutte figure”, allora perchè non evitare ai nostri ospiti queste complicazioni?

Ecco risolto: tostiamo il nostro pane e lo tagliamo a quadratini di circa un centimetro per lato, nel frattempo tagliamo i pomodorini piu’ o meno delle stessa dimensione e li condiamo con olio, sale e basilico (chi vuole, prima di tagliare il pane lo puo’ strofinare  con l’aglio).

Ora prendiamo delle coppette, anche di diverse dimensioni e colore, saranno piu’ divertenti. Possono essere quelle per il pinzimonio o dei bicchierini di vetro, etc.
Mettiamo un po’ di pomodori sul fondo e poi dei cubetti di pane, poi ancora pomodori e pane e sopra due foglie di basilico a guarnire. Naturalmente se ne faranno piu’ di una per commensale, deve essere un trionfo di colori e di freschezza. Se l’avete potete anche disporle su un’alzatina, così rispettiamo il detto “anche l’occhio vuole la sua parte”.

Ma non è tutto!! Infatti, continuando sulla falsa riga della bruschetta al pomodoro, possiamo servire LA CAPRESE nello stesso modo, aggiungendo naturalmente la mozzarella, meglio se di bufala e lasciata a scolare la sua acqua dopo averla tagliata a dadini.

Io aggiungerei anche qualche tocchettino di pane tostato, ma pochi, 2-3 per porzione, per rendere sempre piu’ semplice ai nostri ospiti il modo di servirsi, così non avranno bisogno di prendere altrove il pane, che in questo caso è necessario. Potrete sempre fare delle varianti aggiungendo ingredienti che a voi piacciono, per esempio: olive, capperini, basilico, origano, etc.

Cliccando qui potrete vedere molte altre foto di questi simpatici e comodi piattini.

Anche per questa volta è tutto!
Mamma G. vi saluta e ci vediamo alla prossima.

2 thoughts on ““Anche l’occhio vuole la sua parte”: Bruschette e Caprese Scomposte

  1. Ok, sarà che ho praticamente saltato il pranzo per sta mattinata pessima……. HO FAME xD ricettina fantastica, da acquolina in bocca!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...