Archivio | ottobre 2012

Riso avanzato? Arrotoliamolo…

Vi è avanzato del riso in bianco o anche un risotto? Cosa ne possiamo fare? Io mi sono inventata questo Rotolo di riso che “modestamente” è venuto bene ed è anche buono (questo non lo dico io, ma la mia famiglia, che è molto critica). Avevo del riso in bianco, condito solo con un po’ di olio, l’ho fatto raffreddare (potete farlo anche il giorno dopo), poi ho aperto il frigorifero ed ho trovato del prosciutto cotto, della fontina, del philadelphia ed ho deciso… ora vi spiego cosa.

INGREDIENTI:

– riso avanzato
– prosciutto cotto
– fontina
– philadelphia
– grana grattuggiato
– 1 uovo
– carta forno

PREPARAZIONE: Prendete una ciotola dove metterete il riso con l’uovo e il grana e mescolate bene in modo che si compatti bene. Prendete un foglio di carta forno abbastanza grande per poterci stendere il riso e formate un rettangolo alto circa 1/2 centimetro (fate questa operazione con le mani bagnate in modo da poter schiacciare bene il riso). Ora mettete per i 3/4 della lunghezza il prosciutto e i formaggi (per la quantità dipende da quello che avete in frigo e dai vostri gusti) poi, con l’aiuto della carta formate un rotolo, tipo strudel, legatelo alle estremità e mettete in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti. Servire tagliato a fette.

Continua a leggere

Annunci

Mattonella di panna e pinoli

Una mia amica mi ha parlato di questa Mattonella di panna e pinoli che è un semifreddo toscano e combinazione siamo andate in un ristorante e l’abbiamo trovata nel menù fra i dolci confezionati. L’ho mangiata ed è veramente buona, a tal punto che ha stuzzicato la cuoca che c’è in me, sono andata a cercare la ricetta e l’ho trovata. Ora ve la propongo, è questa la ricetta che vi avevo annunciato per usare gli albumi avanzati dal Tiramisù precedente.

INGREDIENTI:

– 1/2 litro di panna da montare
– 125 gr. di zucchero a velo vanigliato
– 3 albumi
– 100 gr. di pinoli

PREPARAZIONE: Tostare leggermente i pinoli, metterli su una carta assorbente e lasciarli raffreddare. Montare gli albumi con lo zucchero a velo, a parte montare la panna, unire delicatamente, dal basso verso l’alto, i due composti in modo da ottenere una crema bella liscia e unire infine i pinoli. Si può mettere in uno stampo da plumcake e tagliarlo a fette quando lo servirete oppure in porzioni singole. Mettere in freezer e tirare fuori 5 minuti prima di servire.

Continua a leggere

Il “mio” TIRAMISU’

La vera ricetta del Tiramisù è unica, ma poi ognuno fa le sue varianti ed io vi propongo la mia, che è nata da tre richieste specifiche: 1) fallo senza caffè perchè se no non dormo 2) a me piace col cioccolato 3) bisogna farlo anche per i bambini che non possono bere il caffè. Allora mi sono messa all’opera e da anni lo faccio così, anche quando il Tiramisù non era così di moda come adesso e  devo dirvi che ha riscontrato molto successo in grandi e piccini.

INGREDIENTI:

– 500 gr. di mascarpone
– 6 uova
– 6 cucchiai e mezzo di zucchero
– 1 confezione grande di savoiardi
– 2 bustine di coccolata istantanea fondente
– latte qb.
– cacao zuccherato qb.

PREPARAZIONE: Preparare la cioccolata aggiungendo piu’ latte di quello previsto, deve risultare piuttosto liquida, poi farla intiepidire. Nel frattempo sbattere i tuorli con lo zucchero ed aggiungere il mascarpone delicatamente, montare a neve solo tre degli albumi (gli altri tre teneteli da parte che ho già pronta una ricetta per usarli) e unire gli albumi sempre mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli. A questo punto prendere una pirofila abbastanza grande e con i bordi alti, disporre a strati gli ingredienti in questa sequenza almeno per due strati: 1) savoiardi bagnati velocemente nella cioccolata 2) crema di mascarpone, ripetere un’altra volta. Mettere in frigorifero in modo che si compatti il tutto e si insaporisca bene. Quando è il momento di servirlo spolverizzare col cacao servendosi di un colino a maglie fini, in modo che venga uniforme.

Continua a leggere

Arrotolato di lonza di maiale

Visto che è arrivato prepotentemente in anticipo l’autunno, ci metteremo a cucinare già qualche cosa di piu’ consistente. Ieri sono andata al supermercato e girando tra i banchi della macelleria, per farmi venire un’idea su cosa fare da mangiare oggi, ho visto dei pezzi di lonza molto belli e squadrati e ho pensato: “la prendo, qualche cosa ci farò”. Di solito posso farci un’arrosto al latte oppure tagliarla a fettine e farci delle cotolette o addirittura dello spezzatino, in effetti è una carne molto versatile. Arrivata a casa mi è venuto in mente di tagliarla in una sola fetta grande e di farci un ripieno. Con cosa? Idea! Ripieno di salamella e crauti. Vi sembra un po’ azzardato? E invece no, è venuto veramente buono e al contrario di quanto si possa pensare non è per niente pesante, ha avuto un buon successo in famiglia e questo per me vuol dire tanto.

INGREDIENTI:

– un bel pezzo di lonza di maiale
– 2 salamelle mantovane
– 1 scatola di crauti precotti
– olio qb.
– sale e pepe qb.
– erbe aromatiche qb.
– vino bianco qb.

PREPARAZIONE: Prendete la lonza e tagliatela in due parti, in modo che abbiano pressapoco la misura della salamella. Ora ogni pezzo dovrete tagliarlo per il verticale in modo da formare una sola fetta abbastanza piatta praticamente srotolandola. Ora togliete la pelle dalla salamella, scolate i crauti e disponeteli sui 2/3 della carne, poi metteteci la salamella e arrotolate la carne su se stessa cominciando dalla parte più piena e con la salamella. Legatela come un’arrosto e dopo aver ripetuto l’operazione anche con l’altro pezzo di carne, prendete una casseruola con i bordi alti, metteteci dell’olio, le erbe (io uso quelle miste di provenza), rosolate la carne da tutti i lati, sfumate con un po’ di vino bianco e cuocetela coperta come un normale arrosto.

Continua a leggere

Budino di Tonno Spagnolo

Questa ricetta viene da un ristorantino spagnolo dove l’ho mangiato come antipasto, ma va benissimo sia per una cena in piedi, per un aperitivo o per un secondo fresco e va bene tutto l’anno. E’ molto veloce e semplicissimo… quello che mi ha richiesto più tempo è stato il riuscire ad ottenete la ricetta originale.

INGREDIENTI:

-200 ml. di panna da montare
-200 ml. di passata di pomodoro
-200 ml. di tonno
– 4 uova
– 1/2 dosatore di dado granulare
– sale e pepe qb
– insalatina per guarnire
– salsa rosa per guarnire (trovate la ricetta  pubblicata il 17 aprile dei ” gamberetti in salsa rosa ” )

PREPARAZIONE: Mixare tutti gli ingredienti insieme,  mettere il composto in una teglia da forno con carta forno ed infornare per 60/70 minuti (dipende sempre dal vostro forno). Farlo raffreddare nella pirofila e poi preparalo per servirlo.

Continua a leggere

Sugolo!? Budino d’uva

E’ arrivato l’autunno e con esso anche l’uva e la vendemmia. Nelle campagne mantovane (sapete il mio 50% mantovano che scorre nelle vene) è ora di raccogliere l’uva e di pestarla. Io mi ricordo che da bambina ho fatto in tempo a vederla pestare con i piedi, sinceramente pensandoci oggi come oggi mi fa un po’ senso, ma per fortuna la tecnologia ci ha aiutato anche in questo. Ritornando a noi, volevo proporvi questa ricettina molto semplice, ma sfiziosa.

Il nome “Sugolo” penso che sia dialettale, ma in pratica è un budino. Certo non tutti potranno amare questo sapore particolare: vi dico solo una cosa, “io sono astemia” e l’adoro, sarà per i ricordi dell’infanzia o sarà perchè è veramente buono… E’ un sapore dolce, ma un po’ asprigno. Tutto questo mi è tornato alla mente perchè mi hanno regalato dell’uva americana, che è la piu’ adatta, ma si puo’ fare anche con altre uve anche bianche. L’uva americana è adatta allo scopo anche perchè da mangiare è un po’ antipatica siccome ha i chicchi piccoli e la buccia dura e ci s’impiega una vita a mandarla giù, infatti è un’uva da vino. Continua a leggere

Pasta fredda con Speck e Scamorza Affumicata

Ed ecco ancora un piatto estivo, ma che essendo abbastanza sostanzioso si può gustare anche con una temperatura non eccessiva. Si tratta di una pasta fredda.

INGREDIENTI:

– 320 gr. di pasta corta (fusilli, penne, mezzi maccheroni….)
– 3 uova
– 80 gr. di speck
– 80 gr. di scamorza affumicata
– 40 gr. di olive nere denocciolate
– 2 cucchiai di grana gratuggiato
– 5 cucchiai di olio
– prezzemolo
– sale q.b.

PREPARAZIONE: Cuocere la pasta, dopo averla scolata, passarla sotto l’acqua fredda, poi lasciarla asciugare bene e metterla in una zuppiera con l’olio. Nel frattempo preparare delle frittatine con le uova, il grana e un po’ di sale, asciugarle sulla carta assorbente e lasciarle raffreddare, poi tagliarle a striscioline. Tagliare la speck a striscioline e la scamorza a dadini. A questo punto aggiungere alla pasta tutti gli ingredienti preparati ed il prezzemolo, mescolare e, se occorre, aggiungere ancora un po’ d’olio. Servire a temperatura ambiente.

Continua a leggere