Lasagne al profumo di Sicilia

Questa ricetta me l’ha mandata direttamente dalla Sicilia una nostra amica, che mi segue sempre. Laura avevi ragione, queste lasagne sono buonissime ed hanno riscontrato l’approvazione di tutti, ti manderò delle prove inequivocabili… Ma ora torniamo a noi.Vi metto la ricetta originale, come mi è arrivata, e poi, non volermene Laura, vi dico le variazione che ho apportato.

INGREDIENTI (per 6-8 porzioni abbondanti):

– 250 gr di lasagne fresche
– 200 gr salmone affumicato (se si ama il sapore forte e deciso si può usare quello scozzese, altrimenti usare il norvegese che è meno insistente)
– 300 gr gamberetti sgusciati bolliti o in salamoia
– 1 zucchina genovese (2 se sono piccoline)
– 1/2 cipolla
– 2 spicchi d’aglio
– 1 bicchierino di brandy
– 1 lt latte senza lattosio (per chi non è intollerante va bene il parzialmente scremato)
– 100 gr di farina 00
– 150 gr di burro chiarificato (che non contiene lattosio)
– 100 gr parmigiano grattuggiato (sempre per l’intolleranza deve essere stagionato almeno 24 mesi per perdere tutto il lattosio)
– Pistacchio di Bronte grattuggiato (non saprei dare un peso preciso… almeno 150 gr)
– olio
– sale
– pepe
– noce moscata

PREPARAZIONE: Guardando gli ingredienti viene da pensare che sia una cosa complicatissima e dal procedimento lungo, ma fortunatamente non è così e, tra le altre cose, può essere preparata in step diversi nell’arco di 2 giorni (se non si ha un’oretta a disposizione per farla di seguito).
Innanzitutto preparare il condimento mettendo a rosolare in un pò d’olio, lentamente, in un tegame basso e largo, la cipolla e l’aglio (lasciarli a pezzi e foglie grandi per eliminarli in un secondo momento; attenzione a non farli bruciare).
Tagliare la zucchina in 4 quarti e poi affettare finemente ogni quarto (vengono tanti piccoli triangolini) e metterli nel tegame dove dovranno cuocere/friggere per poco meno di 10 minuti.
Nel frattempo tritare finemente il salmone e i gamberetti, avendo cura di lasciare una manciata di gamberetti interi da aggiungere alla fine, come decorazione.
Una volta che le zucchine sono pronte aggiungere il trito di salmone e gamberetti, lasciar prendere colore un minuto aumentando la fiamma, poi sfumare con il brandy. Spegnere e mettere da parte (se si prepara il giorno prima, appena il tegame è freddo può essere conservato in frigo).
Preparare la besciamella mettendo 100 gr di burro con la farina in una pentola larga e dai bordi alti e lasciar sciogliere lentamente mescolando con una frusta. Intanto il latte si scalda leggermente in un pentolino. Appena la miscela di burro e farina risulta color nocciola chiaro, liscia e profumata, allontanare dal fuoco e aggiungere il latte, un mestolo alla volta, mentre si continua a mescolare con la frusta per eliminare i grumi. Porre nuovamente sul fuoco basso e spegnere quando raggiunge la consistenza desiderata (meglio se non è troppo densa; in caso aggiungere altro latte tiepido per diluirla o tenerla più a lungo sul fuoco per farla addensare). Appena è pronta condirla con sale, pepe e noce moscata secondo i propri gusti.
Prendere il condimento di salmone, gamberetti e zucchine e unirlo alla besciamella.
Adesso siamo pronti per comporre le lasagne.
Prendere una teglia quadrata da 8 porzioni circa e mettere sul fondo un mestolo di besciamella al salmone. Adagiare 2 fogli di lasagne uno accanto all’altro e coprire con altri 2 mestoli di besciamella. Spargerli in modo da coprire tutta la pasta, spolverare di parmigiano e di pistacchio grattuggiato. Ripetere l’operazione con lo scopo di fare al massimo 3 strati di pasta. All’ultimo strato ricodarsi di lasciar cadere i gamberetti rimasti interi e poi coprirli con la besciamella, il parmigiano e i pistacchi grattuggiati (per questo ultimo strato possiamo abbondare e creare una copertura uniformemente verde).
Aggiungere dei fiocchetti di burro sulla superficie delle lasagne ed infornare a 220-250 gradi (a seconda del forno) per circa 30 minuti.

N.B. Veramente eccezionale cara Laura, ancora grazie per questa ricette, mandamene altre, vedi che prima o poi le faccio. Le modifiche che io ho apportato sono: non ho usato l’aglio, al posto della cipolla ho usato i cipollotti, i gamberetti erano surgelati, poi per quanto riguarda la besciamella l’ho fatta in un modo light che ho imparato in una trasmissione di Benedetta Parodi dove era ospite Sveva Casati Modignani che l’ha presentata.Vi metterò la ricetta a parte perchè è molto interessante e merita. Comunque Laura non preoccuparti che, anche con le mie modifiche, il sapore non ha perso, era veramente ottima, poi ogni ricetta è bene personalizzarla come fai sempre anche tu.

Cliccate qui per vedere altre foto di questo piatto.

Un saluto a Laura e alla Sicila, Mamma G.

2 thoughts on “Lasagne al profumo di Sicilia

  1. UUUUUUUUUUUUUUUUUH, le mie lasagneeeeeeeeeeeeeeee!
    Grazie grazie grazie di aver provato la ricetta e sono contenta che sia stata gradita! Un grosso abbraccio!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...