Chiacchiere “Famole strane”

DSC_0764Anche se il Carnevale è già finito da un pezzo vi posto comunque questa ricetta. Se non volete provarla ora, mettetela nel vostro archivio in evidenza e l’anno prossimo provatela veramente. Quando ho letto questa ricetta mi è venuta proprio in mente la frase del film di Verdone che ho utilizzato nel titolo, perchè così non le avevo mai assaggiate. Ho preso la ricetta dal Blog Nastro di Raso che a sua volta l’aveva trovato nel Blog Arabafelice in cucina. Le ha provate e le ha consigliate anche ad altri. Io le ho fatte subito senza cambiare nulla, anche perchè gli ingredienti sono due, cosa vuoi cambiare? Comunque provare per credere… cliccate qui per leggere la ricetta.

N.B. Ho detto una bugia, però piccola, piccola, una sostituzione l’ho fatta, ho usato lo zucchero semolato invece di quello a velo, per tradizione familiare, comunque erano buonissime.

Cliccate qui per vedere altre foto di queste curiose chiacchiere.

Mamma G. ciao.

2 thoughts on “Chiacchiere “Famole strane”

  1. ma sono proprio belle! grazie della citazione e dei link🙂
    ah io ora che le ho scoperte non le dimentico più! proprio da rifare…

    • Anch’io non le dimenticherò piu’, grazie per avermele fatte conoscere. Mi ero dimenticata di pubblicarla nel periodo carnevalesco così è finita in coda ad altre ricette ed oggi ecco la sua riapparsa e non potevo lasciarla lì fino all’anno prossimo, ti pare????? :):):) Ciao.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...