Archivi

Cannelloni Light ai Gamberetti

DSC_2266Quanti volte vi capita di aprire il frigorifero e di trovarvi degli alimenti in scadenza o degli avanzi che non bastano a fare una porzione??? Ecco allora che vengono in nostro aiuto… LA FANTASIA e L’ELABORAZIONE, si è questo il segreto per far rinascere avanzi in nuove ricette. Quella che vi propongo oggi è proprio una di quelle ricettine light e semplici nate un giorno in cui davanti al frigorifero, estraendo questo e quello, mi si è accesa una lampadine: CANNELLONI DI RICOTTA E GAMBERETTI.

INGREDIENTI:

– 6 fogli di sfoglia fresca
– 200 gr. di gamberetti surgelati
– 400 gr. di ricotta
– 100 gr. di ricotta salata grattuggiata
– 100 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
– latte q.b.
– sale e pepe e noce moscata q.b.
– prezzemolo q.b.

PREPARAZIONE: Tagliare a metà le sfoglie di pasta, preparare in una ciotola la ricotta, la ricotta salata, i gamberetti scongelati e scolati (tenerne alcuni da parte per la decorazione, verranno messi negli ultimi minuti di cottura), sale, pepe e prezzemolo, mescolare il tutto e riempire la sfoglia formando dei cannelloni. Intanto si prepara una crema di latte e parmigiano reggiano, noce moscata e latte quanto basta per formare una cremina abbastanza morbida. Prendere una pirofila e ricoprire il fondo con un filo di cremina al parmigiano, disporre i cannelloni uno vicino all’altro e ricoprire con la cremina al parmigiano. Mettere in forno 180° per circa 15-20 minuti.

Continua a leggere

Voglia di Pastina

DSC_1141Finalmente il freddo ci ha abbandonato, ma l’aria freschina della sera e quelle quattro gocce di pioggia che scendono ogni tanto fanno ancora venire voglia di qualcosa di caldo quando si torna a casa e allora perchè non una bella e buona pastina? Siamo rimasti senza in dispensa? Ci pensa Paola che ci ha proposto questa pastina home made ed io subito l’ho fatta, questa volta con la semola , ma la prossima volta provo col semolino.

Ne ho poi avanzato un pò ed il giorno dopo l’ho fatta asciutta col pomodoro, proprio strepitosa… brava Paola!!!!!!!! Eccovi il link della ricetta e le foto di quella che ho fatto io: cliccate qui per la ricetta e qui per le altre foto.

Ecco anche una foto prima della cottura: Continua a leggere

Polentina alla Romana

DSC_1260Dopo aver fatto gli gnocchi alla romana (la ricetta la trovate cliccando qui) avevo avanzato un pò di ritagli che ho messo in frigo avvolti nella pellicola.

Il giorno dopo ho preso una padellina con un pò di burro e salvia, quando il burro si è sciolto ho aggiunto i ritagli avanzati spezzettati con le mani e girato dolcemente fino a quando si è formata una polentina, l’ho messa nel piatto e l’ho spolverizzata con i semi di papavero. E’ un sapore veramente molto particolare ed insolito, a me è piaciuta, provate e se vi capita poi mi dite.

N.B. questa ricetta, completamente inventata da me, la metto naturalmente nella sezione Avanzi.

Cliccando qui trovare altre foto di questa polentina.

Ciao Mammma G.

Gnocchi alla Romana

DSC_2253Non me ne vogliano i romani, ma a casa mia sono sempre stati fatti così, immagino che anche nelle famiglie romane ci siano delle varianti. Comunque sono buonissimi ed io li faccio abbastanza spesso.

INGREDIENTI:

– 250 gr. di semolino
– 800 ml. di latte
– 1 cucchiano di sale
– una noce di burro
– 1 etto di gruviera o altro formaggio gratugiato
– 1 etto di parmigiano gratugiato
– 1 tuorlo
– noce moscata

PREPARAZIONE: Far bollire il latte col sale, il burro e la noce moscata, unire il semolino a pioggia mescolando con una frusta e far cuocere per circa 20 minuti mescolando con un cucchiaio di legno, non preoccupatevi se vi sembra troppo solido, poi aggiungendo gli altri ingredienti si ammorbidisce. Spegnere ed aggiungere il tuorlo ed il gruviera, mescolando energicamente per non far cuocere l’uovo tutto in un posto. Stendere l’impasto (dipende dalla superficie che avete a disposizione, può essere: un tavolo di marmo, una teglia unta d’olio, una superficie ricoperta di carta d’alluminio unta d’olio…) aiutandovi con una spatola con uno spessore regolare di circa 1/2 centimetro, lasciar raffreddare e poi, servendosi di un coppapasta o di un bicchierino o di una tazzina all’incirca di 5-6 centimetri di diametro, tagliare i dischi e porli in una teglia passata con un pò di burro. Adagiare i dischi leggermente sovrapposti l’uno all’altro. I ritagli avanzati possono essere rimpastati e formare un’altra spianata ed altri gnocchi, se non ne avete voglia potete riprenderli formando una palla, rivestirla di pellicola e riporla in frigo, poi vi darò una ricetta per non buttarli nella sezione Avanzi.
Intanto accendere il forno a 180°, spolverizzare a piacere con il grana e qualche fiocchetto di burro. Mettere in forno per 20/30 minuti, fino a quando non si è formata una bella crosticina sulla superficie. Se vi piacciono più croccanti, accendere il grill e controllare fino al punto di doratura desiderato.

Continua a leggere

Spaghetti alla “NORMINA”

DSC_1808Si, Spaghetti alla Normina e non come quelli classici alla Norma, li ho chiamati così perchè i siciliani potrebbero insorgere, ma vi dico subito che volutamente li ho fatti un pò diversi. Intanto ho usato una melanzana di quelle tonde violette, poi i passaggi sono un pò diversi, ma vi anticipo che avendone fatti in abbondanza, li ho riciclati in un bel pasticcio al forno. Ma ora veniamo alla mia ricetta…

INGREDIENTI:

– 500 gr. di spaghetti al kamut
– 1 melanzana
– 500 gr. di passata di pomodoro
– ricotta salata al forno gratuggiata
– olio di arachidi
– olio, sale, pepe q.b.

PREPARAZIONE: Ho sbucciato la melanzana e l’ho tagliata a cubetti – lasciando qualche fettina intera per la decorazione – e le ho messe a friggere in olio di arachidi, fino a quando sono diventate dorate, nel frattempo ho fatto cuocere un pò la passata di pomodoro con un goccio d’olio. Quando la melanzana era pronta l’ho messa a scolare su carta assorbente e l’ho salata, poi l’ho aggiunta nella passata di pomodoro. Ho scolato la pasta e l’ho condita con il sugo, ho messo delle fettine intere per decorare e una bella grattugiata di ricotta salata al forno.

N.B. Con questo tipo di melanzana non c’è bisogno di metterle sotto sale perchè sono abbastanza dolci, a me piacciono molto. Chiedo scusa ai siciliani, ma vi assicuro che anche questa è buona.

Continua a leggere

“Mentre l’Acqua Bolle”: Nuvole in Salsa Rosa

DSC_1860Eccomi qui con una nuova rubrica, MENTRE L’ACQUA BOLLE, che può interessare tutti quelli che lavorano e che quando vengono a casa non hanno molto tempo da dedicare alla cucina perchè ci sono altre priorità, ma non bisogna dimenticare o rinunciare a mangiar bene. In particolare si rivolge ai primi piatti che possono essere sia caldi che freddi, ecco il prima molto semplice e molto veloce come vi avevo annunciato: NUVOLE IN SALSA ROSA.

INGREDIENTI:

– 200 gr. di pasta
– 125 ml. di panna
– concentrato di pomodoro
– dado granulare di carne
– olio e sale q.b.

PREPARAZIONE: Mentre l’acqua bolle prendete una padella abbastanza larga dove ci starà anche la pasta, metteteci un pò d’olio, due o tre centimetri di concentrato di pomodoro, un mezzo misurino di dado granulare ed accendete a fiamma bassa, quando si sarà sciolto ed amalgamato il tutto aggiungete la panna ,mescolate bene e spegnete, si dovrà formare una bella salsina rosa. Nel frattempo avrete buttato la pasta che si sarà cotta, scolatela e saltatela un attimo in padella a fuoco basso con la salsa, servite e buon appetito.

N.B. Questa ricetta si può fare con qualsiasi tipo di pasta, il più o meno rosa varia a secondo dellla quantità di concentrato di pomodoro che mettete, che dipende dal vostro gusto e lo stesso vale per la quantità del dado.

Continua a leggere

Lasagne… Gorgonzola, Noci e Speck

DSC_1817Si, è una lasagna, ma con sapori ben diversi e decisi rispetto alla tradizionale fatta con la carne e sugo come base. Questa idea nasce dall’amore per il gorgonzola con le noci e per lo speck, che io metterei in ogni piatto. La preparazione rispecchia quella tradizionale, come vi dicevo cambiano gli ingredienti.

INGREDIENTI:

– una o due confezioni di pasta fresca in fogli
– besciamella
– 300 gr. di gorgonzola dolce
– 150 gr. di noci sgusciate
– 200 gr. di speck
– 100 gr. di parmigiano

PREPARAZIONE: Prendete le noci e tritatele finemente, tenendo da parte qualche gheriglio intero per la guarnizione, poi in una ciotola unitele alla besciamella e al gorgonzola tagliato a dadini. Prendete la teglia, metteteci un pò di composto di gorgonzola ed incominciate a mettere i fogli di pasta, il composto di gorgonzola e lo speck a pezzetti tagliati con le mani, proseguite così fino ad ultimare la pasta, l’ultimo strato sarà di gorgonzola. Poi potete decorare con fette intere di speck e i gherigli che avete tenuto da parte e una bella spolverata di grana grattugiato, se volete potete metterlo anche in qualche strato intermedio, io vi consiglio di non metterlo in tutti, perchè risulterebbe un sapore troppo forte a mio parere. Mettete in forno 180° per circa 30 minuti, comunque fino a quando vedete la superficie bella dorata.

Continua a leggere